Entra

GARANZIA GIOVANI

La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (NEET – Not in Education, Employment or Training). In sinergia con la Raccomandazione Europea del 2013, l’Italia dovrà garantire ai giovani al di sotto dei 30 anni un’offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema d’istruzione formale.

GARANZIA GIOVANI CHE COS’E’

La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet - Not in Education, Employment or Training). In sinergia con la Raccomandazione europea del 2013, l'Italia dovrà garantire ai giovani al di sotto dei 30 anni un'offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall'inizio della disoccupazione o dall'uscita dal sistema d'istruzione formale.

DESTINATARI

La Garanzia Giovani si rivolge ai NEET (Not in Education, Employment or Training), ragazzi di età compresa tra i 15 ed i 29 anni che non lavorano e non studiano, residenti in Italia – cittadino comunitario o straniero extra UE, regolarmente soggiornante.

ATTUAZIONE

Le Regioni italiane devono attuare il programma Garanzia Giovani, ossia di organizzare, coordinare e gestire tutte queste iniziative. Per farlo, devono servirsi delle strutture locali – i Centri per l’impiego e gli enti privati accreditati. All’interno di ogni ente accreditato ci sarà uno “Youth Corner” cioè uno sportello informativo dedicato alla Garanzia Giovani. Saranno infatti questi sportelli a svolgere tutte le attività di accoglienza, orientamento e individuazione delle necessità e potenzialità dei 3 giovani per individuare il percorso più in linea con le attitudini e le esperienze professionali. Il primo step è la registrazione alla Garanzia Giovani e poi il colloquio di orientamento presso uno dei Youth Corner. I giovani hanno la possibilità di fruire dei servizi del programma in qualunque città del territorio nazionale, anche in una Regione diversa da quella di domicilio o residenza. Per quanto riguarda la Sicilia, la Regione attiva tutte le misure previste dal Programma Garanzia Giovani.

LO SPORTELLO PIÙ VICINO

Sul sito Garanzia Giovani tramite il seguente link:  http://www.silavsicilia.it è possibile trovare lo sportello più vicino.

AZIONI PREVISTE

ACCOGLIENZA I giovani possono rivolgersi ad uno sportello che viene assegnato dalla Regione (Centro per l’impiego) dove possono ottenere tutte le informazioni sulla garanzia giovani, possono essere seguiti per realizzare la registrazione online (se non l’hanno ancora fatta), conoscere le opportunità di lavoro disponibili, quali sono gli eventuali corsi di formazioni disponibili, come avviare un’impresa o come fare il servizio civile. ORIENTAMENTO Sempre presso lo sportello ogni giovane può realizzare un colloquio individuale con un operatore il quale, sulla base delle esigenze di ognuno, propone il percorso di inserimento più adatto, che può consistere nel proseguimento degli studi, nello svolgimento di un tirocinio, in una esperienza lavorativa o nell’avvio di un’attività in proprio. L’orientamento si divide in due livelli.  FORMAZIONE La Garanzia Giovani permette di seguire due tipi di corsi di formazione: - un percorso di formazione orientato all’inserimento lavorativo (corsi indivuduali o collettivi per imparare una professione con durata tra 50 e 200 ore); - un corso finalizzato al reinserimento nei percorsi formativi per chi ha un’età inferiore ai 19 anni ed è privo di qualifica o diploma. ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO Gli operatori dei centri per l’impiego aiutano in modo pratico ogni giovane che è alla ricerca di un impiego. Come? Individuando le offerte di lavoro più adatte, seguendo il giovane nella fase di candidatura, selezione, colloquio fino all’inserimento lavorativo. APPRENDISTATO Il programma Garanzia Giovani incentiverà l’assunzione di giovani con età di 15-29 anni attraverso il contratto di apprendistato. Esistono 3 tipi di Apprendistato: - Apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale; - Apprendistato professionalizzante o Contratto di mestiere; 4 - Apprendistato per l’Alta formazione e la Ricerca. La durata minima del periodo di formazione in Apprendistato è di 6 mesi. TIROCINI Ai candidati che aderiscono alla Garanzia giovani possono essere proposti dei tirocini di 6 mesi (12 mesi nel caso di disabili o svantaggiati). Gli stage non sono destinati solo ai giovani al primo impiego ma possono essere finalizzati anche al reinserimento lavorativo. Inoltre si può optare anche per i tirocini all’estero, in mobilità geografica nazionale e transnazionale. Ai candidati viene riconosciuta un’indennità mensile di 500 euro e comunque non superiore a 3.000 euro in tutto il periodo. Se lo stage viene svolto ad di fuopri del proprio territorio è previsto anche un voucher di importo variabile aggiuntivo. Se i tirocinanti vengono poi assunti con un rapporto di lavoro subordinato entro 60 giorni dalla conclusione dello stage, l’azienda riceverà un incentivo economico. SOSTEGNO ALL’AUTOIMPRENDITORIALITA' I giovani che vogliono diventare imprenditori avviando una attività in proprio possono ottenere una assistenza personalizzata in tutte le fasi: dallo startup all’accesso agli strumenti di credito e microcredito, alla fruizione degli incentivi. MOBILITA Vi piacerebbe fare un’esperienza di lavoro all’estero, o anche solo in un’altra Regione? Il Programma Garanzia Giovani incoraggia la mobilità dei giovani lavoratori in Italia e negli altri paesi dell’Unione Europea attraverso un voucher che copre i costi di viaggio e alloggio per la durata di 6 mesi. Sempre presso i CPI vengono date tutte le informazioni utili all’avvio dell’esperienza, in collaborazione con la Rete EURES. FORMAZIONE A DISTANZA La Garanzia Giovani prevede infine supporto per la formazione a distanza i cui dettagli sono in via di definizione. BONUS OCCUPAZIONALE PER LE IMPRESE Per favorire le assunzioni, la Garanzia Giovani prevede delle agevolazioni per le imprese che assumono con contratto a tempo indeterminato oppure determinato o in somministrazione (durata 6-12 mesi o superiore). Il bonus, che viene erogato dall’Inps, varia da un minimo di 1.500 euro per il contratto inferiore a 12 mesi ad un massimo di 6.000 euro per l’attivazione di un contratto a tempo indeterminato. Tali importi possono aumentare anche di alcune migliaia di euro a seconda della Regione.

COME FARE DOMANDA

Chi ha i requisiti richiesti, e rientra quindi nei destinatari della Garanzia giovani, cosa deve fare? Prima di tutto deve registrarsi online per fare domanda di adesione al programma. Chi dovesse avere difficoltà nel realizzare la registrazione vi internet può realizzarla anche presso gli sportelli (centri per l’impiego). Durante la registrazione viene richiesto di indicare la Regione dove si preferisce usufruire di una delle opportunità previste da Garanzia Giovani. A questo punto, entro 60 giorni, sarà un referente regionale a comunicare alla mail indicata in fase di registrazione il Servizio per l’impiego presso cui recarsi per fare un primo colloquio di 5 orientamento. Come già detto, per farsi un’idea degli sportelli disponibili, si può cercare quello più vicino attraverso l’applicazione Trova sportello; è possibile inoltre rivolgersi ad uno di questi sportelli per qualsiasi richiesta di informazioni. Bisogna quindi recarsi allo sportello individuato e procedere con il primo colloquio nel quale l’operatore, insieme a voi, individuerà il percorso da seguire e vi spiegherà tutte le opportunità disponibili. DURATA GARANZIA GIOVANI le risorse dovranno essere impegnate entro dicembre 2015. PER LE AZIENDE I datori di lavoro interessati ad offrire posti di lavoro e stage, alle agevolazioni e ai bonus devono registrarsi online.

Il Vice Sindaco e Assessore alle Politiche giovanili e del lavoro, Anna Lucia Di Fede